mercoledì 6 aprile 2016

Dicentra

In questi giorni di caldo estivo lo sviluppo delle piante di dicentra ha avuto un evoluzione impressionante, si vede già la promettente fioritura in via di sviluppo.

Fiori a forma di cuore rosso e bianchi che spiccano salendo sopra le foglie verdi profondamente incise. Una pianta realmente dall'aspetto poetico e romantico.


lunedì 22 febbraio 2016

Appello per la rapida approvazione della legge Cirinnà

https://www.change.org/p/parlamento-italiano-appello-per-la-celere-approvazione-della-legge-cirinn%C3%A0-unionicivili?recruiter=493436598&utm_campaign=signature_receipt_fb_dialog&utm_medium=facebook&utm_source=share_petition
 
per firmare la petizione QUI

martedì 9 febbraio 2016

Semina Tageti


Usando dei contenitori che contenevano delle fragole, come piccole serrette.
Anticipare la semina dei Tageti da tenere in casa vicino a una finestra molto luminosa.


lunedì 1 febbraio 2016

GrowBox 1 settimana

A una settimana dall'accensione devo dire di essere molto soddisfatto del risultato, all'interno del GrowBox la temperatura notturna rimane intorno ai 19'C e di giorno sui 22'C.

A una settimana sono spuntati anche i germogli di Craspedia Globosa e di Echinops ritro



Echinacea purpurea


Arrivate in tempi rapidissimi 8 piante di Echinacea, non ho perso tempo e le ho posizionate subito in due punti del giardino coprendo poi il terreno con le foglie per prevenire eventuali gelate. Spero proprio che creino il tocco visivo sperato

venerdì 29 gennaio 2016

GrowBox

Al 4' giorno iniziano a fare capolino i primi germogli di Tithonia Rotundifoglia e di Zinnia Elegans Dahliflora


mercoledì 27 gennaio 2016

Giacinti


Non ho potuto resistere e ho acquistato i primi giacinti col pensiero di riciclare un vecchio cestino


E il risultato con un po di muschio per coprire la terra fa la sua bella figura






Echinacea Purpurea


Finalmente ho trovato e ordinato le piante di echinacea purpurea dall'Inghilterra, ormai gli acquisti online di piante, semi e accessori sono nel mio quotidiano. Molto più semplice trovare quello che si cerca e l'attesa contribusce a fantasticare e sognare a occhi aperti.

Una pianta l'echinacea oltre a essere conosciuta per le sue innumerevoli proprietà scelta per contribuire all'arrichimento visivo del mio giardino.

Ho già pensato a dove posizionarle e non vedo l'ora di vederle nel pieno del loro sviluppo...  to be continued

lunedì 25 gennaio 2016

Prime Semine

Portandomi avanti con i tempi, forzando un po la natura e abbandonando la convinzione dell'influenza lunare, momentaneamente, iniziano le mie prime semine 2016 nella grow box.


Un nuovo giardino, nuove idee, nuovi sogni ad occhi aperti. 


Tithonia rotundifolia "Fackel" -  Zinnia elegans dahliflora lavanda - Aquilegia caerulea "Crimson Star" - Craspedia globosa - Echinops ritro - Sisyrinchium bellum -  


giovedì 5 novembre 2015

La famiglia che produce 2700 kg di cibo all’anno in 370 metri quadrati

La famiglia Dervaes vive a 15 minuti da Los Angeles in una zona di periferia. Calcolando la casa e il giardino, ha a disposizione 370 metri quadrati di spazio per coltivare e produrre il proprio cibo.

Nel proprio appezzamento in un anno questa famiglia molto volenterosa riesce ad ottenere oltre 2000 chilogrammi di ortaggi a cui si aggiungono la frutta di stagione e le uova delle galline che allevano.
In questo modo la famiglia raggiunge una vera e propria autosufficienza alimentare e non solo. La loro produzione è così abbondante da generare un reddito di circa 20 mila euro all'anno (20 mila dollari effettivi).
Coltivano 400 varietà diverse di frutta, verdura e fiori edibili. Sfruttando tutto lo spazio a prorpia disposizione, questa famiglia produce all'anno più di 2000 kg di verdure, 400 kg di pollo biologico, più di 450 uova, 12 kg di miele e frutta in abbondanza. Tutti i prodotti sono bio. La loro merce è considerata di ottima qualità e i prezzi di vendita ne rispecchiano il valore. 
Tutti i membri della famiglia danno una mano nella coltivazione dell’orto. Per ridurre i consumi elettrici e le spese, hanno deciso di installare dei pannelli fotovoltaici. Così gli attrezzi agricoli che necessitano di elettricità vengono alimentati grazie alle energie pulite.
Grazie alle proprie coltivazioni, questa famiglia mangia sempre seguendo la stagionalità dei prodotti. La vendita degli ortaggi avviene a livello locale ed è rivolta soprattutto ai ristoranti della zona.
Il denaro guadagnato con la vendita dei prodotti permette alla famiglia di acquistare quei cibi che non può autoprodurre nella propria residenza. Si tratta di un esempio davvero interessante che mostra come con molta buona volontà e con l’aiuto di tutta la famiglia sia davvero ancora possibile autoprodurre il proprio cibo coltivando la terra.
Se volete seguire il viaggio verso l’autosufficienza di questa famiglia, che è iniziato ormai dieci anni fa, potete visitare il loro sito web Urban Homestead e la loro pagina Facebook.
 

mercoledì 5 novembre 2014

SEMI DI CHIA



I semi di chia vengono raccolti dalla Salvia hispanica

Proprietà e benefici

Il contenuto di calcio rende i semi di chia una delle fonti vegetali principali di tale minerale, insieme ai semi di sesamo. I semi di chia presentano un contenuto di calcio pari a 600 milligrammi per ogni porzione da 100 grammi. Esso è considerato di 5 volte superiore a quello del latte. Contengono acidi grassi essenziali omega3 per il 20% del loro peso, una caratteristica che li rende affini ai semi di lino e all'olio di lino, altre importantissime fonti vegetali degli stessi. 100 grammi di semi di chia presentano circa 20 grammi di omega3, una proprietà che li rende la fonte vegetale più ricca di questi acidi grassi essenziali.
Anche il loro apporto di vitamina C, ferro e potassio è sorprendente. Essi presentano un contenuto di vitamina C (5,4 milligrammi ogni 100 grammi) di 7 volte superiore rispetto a quello delle arance, un contenuto di potassio (809,15 milligrammi ogni 100 grammi) doppio rispetto alle banane e una presenza di ferro (9,9 milligrammi ogni 100 grammi) tripla rispetto agli spinaci. Non bisogna inoltre sottovalutare la presenza di altri minerali come il selenio, lo zinco ed il magnesio, oltre che il loro contenuto vitaminico che prevede vitamina A, E e B6 oltre alla già citata vitamina C ed a niacina, riboflavina e tiamina.
I semi di chia sono naturalmente ricchi di aminoacidi necessari per la formazione delle proteine da parte dell'organismo, tra cui possiamo trovare metionina, cisteina e lisina (è esclusa la taurina) e di antiossidanti, presenti all'interno di essi in quantità 4 volte superiore rispetto ai mirtilli.
I semi di chia sono ritenuti in grado di svolgere un'azione di controllo del livello degli zuccheri nel sangue, contribuendo ad arginare l'aumento di peso. Sono inoltre considerati benefici a livello dell'apparato cardiovascolare per quanto riguarda la prevenzione delle malattie ad esso legate. Il loro contenuto di aminoacidi, di vitamine e di sali minerali contribuisce a regalare all'organismo un ottimo livello di energia.
Coloro che soffrono di pressione alta potrebbero trovare giovamento aggiungendo i semi di chia alla loro alimentazione, poiché essi sono considerati in grado di contribuire alla regolazione della pressione sanguigna.
I semi di chia sono adatti a coloro che desiderano perdere peso, poiché sono in grado di fornire nutrienti essenziali ed energia senza che l'organismo richieda di assumere grandi quantità di alimenti in sovrappiù.
Le proprietà dei semi di chia non finiscono qui. La loro assunzione è utile in quei soggetti che necessitano di tenere sotto controllo i livelli del colesterolo nel sangue, possibilmente giungendo ad un loro abbassamento. Questi semi non contengono assolutamente glutine e la loro assunzione è quindi possibile anche a coloro che soffrono di celiachia o di intolleranza ad esso.
Per quanto riguarda il loro contenuto calorico, i semi di chia apportano 70 calorie ogni 15 grammi di prodotto, quantità corrispondente a circa un cucchiaio di prodotto, che apporta nel contempo circa 3 grammi di proteine e 7 grammi di carboidrati, oltre agli acidi grassi ed ai sali minerali già elencati. I semi di chia non contengono colesterolo né zuccheri semplici. 
 
ci sono molti utilizzi per i semi di chia, il mio preferito comunque è aggiungerli allo yogurt greco, 4 cucchiani come dose giornaliera.
DOVE TROVARLI: inizialmente li compravo in un supermercato di prodotti biologici 250gr a 10€ ma dopo una breve ricerca su internet li ho trovati sul sito www.bulkpowders.it dove 1kg costa 17€

lunedì 29 luglio 2013

MICHELE GRANDINETTI cover "Believe" - Cher

Michele Grandinetti continua a fare parlare di se, questa volta per un interpretazione di un famoso brano di Cher.
BELIEVE
un video con un interpretazione magistrale con una voce veramente da brivido e in stile crooner che riporta agli anni 50 americani quando i cantanti sussuravano al microfono con una voce stentorea, potente, vigorosa.
Seguiamo e attendiamo impazientemente l'uscita di qualche inedito

godetevi il video e se volete ascoltare la Voce di Michele Grandinetti con un sonoro migliore il brano è scaricabile su  iTunes  


lunedì 19 novembre 2012

OneLife,incredibile spettacolo della vita


Quattro anni di lavoro, location nei luoghi piu' impervi di tutti i continenti, tremila giorni di set, tecniche di ripresa all'avanguardia per emozionare il pubblico alla vita, alla natura e agli animali. E' One Life, il film documentario di Bbc Earth Films, che il 19 e 21 novembre arriva in sala in Italia distribuito da Dnc con Qmi.

L'amore, la ricerca di cibo, la lotta per la sopravvivenza, la cura dei piccoli: tutto quello che ci sembra noto, per averlo visto in tv in tanti documentari proprio Bbc, e' ora sul grande schermo e con la qualita' Hd decuplicato, con un risultato che non lascera' indifferenti.

Sostenuto dal Wwf, con Mario Biondi voce narrante (nell'originale e' lo 007 Daniel Craig), Tessa Gelisio come testimonial, One Life cattura i momenti cruciali della vita degli animali con sequenze toccanti. E' una celebrazione della vita, anche a costo di essere brutali, quell'insieme di immagini e di storie con esseri paurosi, eroici, teneri. A realizzarlo sono stati Mike Gunton e Martha Holmes, veterani della documentaristica naturalista, che hanno selezionato immagini tra le oltre 10.000 ore di riprese.

Si vedranno, tra i tanti, la foca nel mare di Ross in Antartide che protegge il suo piccolo appena nato, la scimmia delle nevi in Giappone, la rane punta di freccia in Costa Rica, il gorilla in Congo, l'elefante africano in Kenia, la formica taglia foglia in Argentina, l'avvoltoio barbuto in Etiopia, la scimmia cappuccino in Brasile, lo stambecco in Israele, il camaleonte in Madagascar, il ghepardo in Kenia, il drago di Komodo in Indonesia, il Toporagno elefante in Kenia, il polpo gigante in Oregon.


mercoledì 24 ottobre 2012

Vandana Shiva

Una tra le persone che al mondo sta cercando di cambiare qualcosa. Vandana Shiva (Dehra Dunh, 5 novembre 1952) è un'attivista e ambientalista indiana. Nel 1993 ha ricevuto il Right Livelihood Award.
« Noi possiamo sopravvivere come specie solo se viviamo in accordo alle leggi della biosfera. La biosfera può soddisfare i bisogni di tutti se l'economia globale rispetta i limiti imposti dalla sostenibilità e dalla giustizia. Come ci ha ricordato Gandhi: "La Terra ha abbastanza per i bisogni di tutti, ma non per l'avidità di alcune persone". »
(Vandana Shiva)

giovedì 11 ottobre 2012

Madagascar culla della biodiversita'

individuate 615 nuove specie secondo un rapporto del wwf


Pur essendo solo un'isola il Madagascar è veramente l'ottavo continente, come lo definiscono i naturalisti, almeno dal punto di vista della biodiversità: lo conferma un rapporto del WWF, secondo cui negli ultimi 10 anni sono state trovate più di 615 nuove specie tra piante e animali, molte delle quali però sono già a rischio. Gli scienziati che hanno operato sull'isola hanno trovato dal 1999 385 nuove piante, 42 invertebrati, 17 pesci, 69 anfibi, 61 rettili e 41 mammiferi.




Il Madagascar quindi secondo i calcoli ha il 5% delle specie mondiali, il 70% delle quali si trova solo nell'isola africana. Questa cifra però potrebbe ridursi molto presto, avvertono gli autori del rapporto, soprattutto per effetto della deforestazione, che ha già eliminato il 90% degli alberi presenti sull'isola, del bracconaggio e della pesca eccessiva, che sta erodendo le barriere coralline: "Il rapporto mostra un'altra volta quanto unico e irripetibile sia l'ecosistema del Madagascar - spiega Nanie Ratsifandrihamanana, direttore del programma di conservazione del WWF nell'isola - noi lavoriamo ogni giorno per stabilire un'area protetta e promuovere alternative sostenibili per gli abitanti".



Fra le nuove specie trovate ce ne sono molte da record: è il caso della palma Tahina, che produce la sua spettacolare infiorescenza una sola volta e quindi muore, o del lemure Microcebus, che con i suoi 30 grammi di peso è il più piccolo primate del mondo. Una minaccia all'ecosistema viene anche dall'instabilità politica del paese, spiegano gli esperti: "Questa ha provocato l'allontanamento dei turisti - si legge nel rapporto - con il risultato che la popolazione, sempre più povera, si sposta sulla costa dove esercita una pressione insopportabile sull'ecosistema".


FONTE: ANSA